1. Gentile utenza,
    vi informiamo che il 27 Gennaio sera il server andrà in manutenzione.

    La data prevista per la riapertura è il 31 Gennaio.

    Durante la manutenzione verrà resettato anche l'end.

    Grazie della pazienza, Amministrazione
    Dismiss Notice

SCHEDA [SCHEDA] Elvo Di Presla

Topic in 'Scheda Personaggio' iniziato da Elvopresla l'Adonai, 10 Gennaio 2019.

Stato del Topic:
Questo topic è chiuso.
  1. Elvopresla l'Adonai

    Registrato:
    9 Gennaio 2019
    Messaggi:
    5
    Mi Piace ricevuti:
    8
    DETTAGLI SCHEDA PERSONAGGIO

    Nome e Cognome: Elvo Di Presla

    Età: 45

    Sesso: maschio

    Luogo di nascita: Terra dei draghi

    Feudo in cui abita: Kattegat

    Carattere: Alla vista del DioImmortale divenne un superuomo, infatti non possiede conflitti interiori, rimorsi e rimpianti, anzi, al loro posto prese parte l'infinita conoscenza, temperanza e saggezza nate dall'apprendimento della retta via.

    Discendenze: Piccolo borghese, figlio di mercanti

    Razza: SuperUomo

    Poteri particolari, se li possiede: Conosciuti solamente l'infinita conoscenza e la capacità di far rimanere il suo aspetto immutato nel tempo, per il resto, i suoi poteri rimangono ignoti.

    Punti forti: Affascinante, Ambizioso, Armonioso, Bello (da qui il soprannome "ElvoBello") e persuasivo, Colto, Determinato, Forte e Fedele, Gentile, Giusto, Misericordioso e Diligente.

    Punti deboli: Incontentabile, Rigido e Insensibile, Pazzo (spesso coincide con saggio) e Solitario .

    Cosa odia: La testardaggine delle persone incoscienti (Persone che sanno di sbagliare ma che continuano ribadendo ragioni che a loro sembrano giuste, di fatto, mentendo a loro stesse).

    Cosa ama: La lealtà, la spontaneità e la determinazione (indifferentemente se nel bene o nel male).

    Aspetto e segni particolari: Uomo di statura media, nonostante l'età avanzata dimostra un aspetto da trentenne, se non per il colore bianco acceso dei capelli e dei lunghi baffi. Spesso per intraprendere lunghe passeggiate utilizza un bastone nero pino, che secondo la leggenda gli è stato conferito dal DivinoPadre durante il suo viaggio purificatorio.
    "Lui non invecchia, Lui matura! I suoi capelli non si imbiancano, si illuminano!

    Breve presentazione del personaggio
    Le origini del "Di Presla":
    Figlio di una famiglia di mercanti Elvo aveva
    sognato per tutta la vita di diventare un servitore del bene.
    Entrato a far parte dell'ordine cavalleresco di Dephos e Cornelia si distinse fin dai primi giorni per la sua tenacia e il suo senso di giustizia nonché per la sua grande abilità nel combattimento con l'arco e le sue doti naturali di comando.
    Onorato cavaliere diventò presto quello a cui venivano
    affidate le missioni più difficili o più controverse.
    Man mano che il tempo passava tuttavia il giovane cavaliere si rese conto che le motivazioni dell'ordine di Cornelia e Dephos non sempre erano così pure come sembravano, ma spesso erano contaminate da intrighi di potere, dal fanatismo e dall' avidità .
    Nel cuore del cavaliere era stato piantato il
    seme del dubbio, ed esso germogliò e mise radici che
    diventarono più profonde quando egli si recò dai padri
    dell'ordine (QuentynBlack e TommyIlSaggio) per denunciare questi presunti atteggiamenti, ma venne punito e costretto al silenzio.
    Il tempo passava ed i dubbi del "Di Presla" aumentavano... pian piano il cavaliere si convinse che l'ordine non era altro che un ricettacolo di corruzione ed ipocrisia e che, se non altro, i nemici che fino ad allora aveva combattuto non si nascondevano dietro una maschera di falsi valori.
    In un atto di estrema razionalizzazione del suo malessere interiore il cavaliere concluse che il male e l'oscurità erano i caratteri fondamentali dell'essere umano e che gli ordini cavallereschi come il suo non facevano che contrastare l'ordine naturale delle cose.
    Ormai completamente fuorviato Elvo abbandonò l'ordine, portando con sè il suo più fidato compagno d'armi "Danzeth".
    Poco tempo dopo...Elvo, Danzeth e i loro nuovi alleati riuscirono a piegare l'egemonia politica e militare di Cornelia, riuscendo a penetrare il suo confine e a giungere fino alle sue porte.
    QuentynBlack "l'imperatore di Cornelia" non gli perdonò di aver abbandonato l'ordine ed
    uccise tutti i suoi passati compagni d'armi.
    In questo modo segnò la sua condanna, fu annientato durante la seconda battaglia "di Cornelia" e della sua città non rimase altro che un profondo fossato. Lui ottiene sempre ciò che vuole.
    Tutto questo prima della scoperta del DIO IMMORTALE (ma questa è un'altra storia).

    Informazioni aggiuntive: Maestro nell'uso dell'arco, secondo la leggenda, le sue frecce sono guidate dal Dio OssoBuco in persona.

    DETTAGLI UTENTE

    Nome in gioco: elvopresla
     
    • Mi Piace Mi Piace x 1
    • Divertente Divertente x 1
    #1 Elvopresla l'Adonai, 10 Gennaio 2019
    Last edited: 10 Gennaio 2019
  2. sofy1801

    sofy1801 Admin
    Membro Staff Admin

    Minecraft account: sofy1801
    Registrato:
    20 Agosto 2018
    Messaggi:
    180
    Mi Piace ricevuti:
    73
    Benvenuto nelle Terre di Aegloseth,

    la invitiamo ad essere coerente con il personaggio che ha descritto qui pure in game e durante i vari roleplay.
    Le chiudo questa pergamena fino a quando non vorrà attuare qualche modifica, in tal caso non esiti contattarmi in privato.


    Buona permanenza e buon divertimento.
     
Stato del Topic:
Questo topic è chiuso.

Condividi questa pagina