1. RAPPRESENTANTE DELL'UTENZA
    Sono aperte le votazioni per il rappresentante dell'utenza, se non lo avete ancora fatto VOTATE! Potrete leggere la campagna elettorale e votare con l'apposito form "Rappresentante Dell'Utenza" che trovate nell'elenco degli "Application Forms"
    Dismiss Notice

Le ali del Drago Bianco

Topic in 'Racconti Singoli' iniziato da Jerayos, 11 Maggio 2019.

  1. Jerayos

    Jerayos Kyuul
    Raptor

    Registrato:
    4 Novembre 2018
    Messaggi:
    8
    Mi Piace ricevuti:
    28
    [​IMG]

    Le ali del Drago Bianco
    Capitolo 1 de La Raccolta Dello Scettro
    "Papà, papà" gridavo al cielo, mentre una tormenta si abbatteva sul villaggio. Ero piccolo, piccolo come una briciola, davanti a quelle bestie volanti che stavano portando via la mia casa. Correvo senza meta, passando cadaveri brucianti e corpi ardenti, senza rendermi conto di cosa stava realmente accadendo.

    I capelli si muovevano all'impazzata, ogni passo era sempre più lento e scappare, mi resi conto, era ormai inutile. Una delle creature atterrò davanti a me, penetrando il mio sguardo con il suo fuocoso. I brividi ballarono sulla mia schiena, mentre con un piccolo gesto intimidatorio afferrai un coltello dalla cinta. Lo usavo per cacciare i conigli con mio padre, sapevo tuttavia che non sarebbe servito contro un drago, seppur mi desse la giusta sicurezza per non svenire.

    Lasciai che la belva ghignò fortemente prima di fare un passo indietro, ma era troppo tardi. Le zanne bucarono il terreno, mentre con il muso aperto era pronto ad incenerirmi. Lasciai cadere a terra l'arma e, tremolante e con le lacrime ingenue del bambino che ero, mi preparai.

    Un urlo, però, distrasse il drago. Un urlo forte, che riconobbi subito. Il mio tenero volto s'illuminò quando mi resi conto che fosse mio padre. Teneva in mano una lancia luminosa che indirizzava con forza contro il nemico. Con un balzo, che il drago non poteva prevedere, riuscì ad abbatterlo.

    La terra scosse talmente era elevato il peso cadente del drago.

    Scambiai lo sguardo con mio padre. Il mio eroe, il mio salvatore.
    Ma fu così scattante la sua vittoria, che lo fu anche la sua sconfitta. Uno tra i tanti draghi che stava attaccando il villaggio, lo afferrò con le zampe posteriori per aprirlo nettamente in due.

    Ma ormai non avevo più alcun sentimento, ero afflitto.
    Afflitto dalla situazione così tetra,
    così complicata.

    Ero pronto al mio destino.

    Fu solo in quel momento che il caos cessò di colpo e un rumore stridulo fece breccia nelle mie piccole orecchie. Il cielo luminoso aprì un varco: un drago, molto più grande e maestoso rispetto a quelli precedenti, completamente bianco. Le sue ali erano stupende. Bastò un battito per farmi oscillare magicamente in aria.

    Passò qualche secondo e mi ritrovai sul suo dorso.

    Le nuvole ricoprirono il cielo e,
    prima di svenire,



    sentii sussurrare: "...Jerayos..."



     
    • Mi Piace Mi Piace x 3
    • Concordo Concordo x 1

Condividi questa pagina